Informazioni personali

My Photo
Fashion Designer amante del make up e della moda originale al di fuori dei brand ....nella mia vita c'è tanta voglia di speciale nella mia normalita'

Fashion Designer , i love make up and fashion out of same  brands ....  i'd like something special in my normal life

Translate


macchine da cucire:guda base alla scelta

Ciao a tutti!
Eccomi qui con il post di cui vi avevo parlato: Macchina da cucire , guida base all'acquisto.
Cercherò di essere abbastanza schematica rispondendo a delle domande comuni.
Partiamo.

Ecco i criteri fondamentali per iniziare a scegliere una macchina

-1: Che uso vogliamo farne:
questa e' la prima domanda da porsi per iniziare a scegliere la propria macchinina , in pratica e' inutile scegliere di prendere una macchina super accessoriata , magari elettronica con milioni di punti , se poi a mala pena usiamo il dritto e lo zig zag perchè la nostra idea e' quella di farci l'orlo ai pantaloni e qualche lavoretto di cucito..
Certo e' vero che se non abbiamo problemi di budget l'uso passa in secondo piano....e proprio il budget e' il secondo punto

-2: Che spesa siamo pronte ad affrontare?:
In commercio ci sono macchine che partono da poco meno di 100 euro a modelli che superano i 2000 o anche di piu' se vogliamo macchine computerizzate o industriali.
Non è detto comunque che spendere molto sia una garanzia di macchina top , per esempio quando io comprai la mia Pfaff hobbie 1132 chiesi alla venditrice se quelle elettroniche fossero migliori , e lei mi rispose sinceramente che la mia piccola meccanica era qualitativamente migliore alla elettronica piu' economica di pfaff.
Diciamo che una discreta macchina da cucire senza molte pretese per una persona che cuce regolarmente la si può acquistare con piu' o meno 300 euro.


-3:Mi serve per confezionare abiti o per il cucito creativo?
Questa domanda si collega un po' alla prima ma va piu' sullo specifico se il nostro acquisto non e' finalizzato solo all'orlo e al rammendo.
Se l'idea di utilizzo e' quella di realizzare abiti allora il mio consiglio e' quello di non focalizzarsi su macchine troppo economiche , abbiamo bisogno che la macchina faccia punti puliti , non si inceppi e che aiuti a fare delle belle cuciture senza faticare e che abbia un buon trasporto!
Poi che sia anche una macchina ricamatrice o meno quello dipende dal vostro utilizzo e dal vostro budget.
Per quanto riguarda il cucito creativo secondo me non e' neccessario avere una macchina super , spesso il cucito creativo ha a che fare con borsette , presine , pupazzetti , capellini e quant'altro e non richiede una macchina particolarmente precisa , ovviamente se la macchina è di buona qualita' tanto meglio , pero' se non disponete di un grosso budget ci sono macchine valide a poco piu' di 100 euro a meno che non vi piaccia personalizzare con punti particolari le vostre creazioni.


Dopo aver analizzato questi tre punti , abbiamo un idea della macchina che può fare al caso nostro , ovviamente pero' non sappiamo ancora orientarci in questo mondo.

Acquistare una macchina da cucire in un negozio specializzato e' sempre preferibile per 3 motivi:

-1 Hanno piu' competenza di noi e possono consigliarci la macchina che fa al caso nostro , ovviamente stiamo attente , ci sono sempre venditori disonesti il mio consiglio e' di andare a vedere in più negozi
io fino ad ora ho sempre trovato persone oneste.

-2 spesso nei negozi quando comperi la macchina ti insegnano l'infilaggio e l'utilizzo di base che secondo me soprattutto per una principiante e' una cosa molto utile.

-3 In caso di problemi hai un punto di riferimento

Ovviamente la macchina si può acquistare anche nei negozi come ipermercati o negozi di elettronica , questo se si vuole una macchinina di prezzo inferiore, ovviamente a discapito dei tre punti elencati sopra.
Mi ripeto se il vostro intento e' quello di usare la macchina per piccola sartoria casalinga potete orientarvi tranquillamente in questa direzione.

Che macchine offre il commercio?
In un parola .... tantissime!!!
sintetizzando ecco le macchine per uso domestico esistenti sul mercato
Le meccaniche:
Sono le macchine che possiedono ancora le manopoline per spiegarci in parole molto povere e profane , i meccanismi come dice la parola sono tutti meccanici per cui non possiedono una scheda elettronica al loro interno.
Insomma sono le macchine vecchio stampo , quelle che una volta trovavi di ferro e che erano robustissime!
Ora sono di plastica , spesso hanno la possibilita' di togliere un pezzo per farle diventare a braccio , minimo possiedono una 15ina di punti oltre agli standar.



Le elettroniche:
Sono tra le piu' moderne e la loro particolarita' e' quella di essere digitali e di possedere un display per la visualizzazione della scelta dei programmi.
Anche in questo caso ci sono macchine con meno punti (le basi) a quelle che vengono definite le smart perchè ne realizzano centinaia di svariati generi e si regolano in base al tessuto!
Si differenziano dalla macchina meccanica soprattutto per il fatto che spesso le macchine elettroniche offrono piu' punti da utilizzare.
Una macchina elettronica non e' necessariamente migliore della meccanica , ma è di sicuro piu' costosa.
Solitamente le macchine di questo genere vengono preferite in quanto sono molto piu' versatili per quanto riguarda i punti e la scelta dei tessuti.
Se fate cucito creativo e vi piace personalizzare con punti decorativi i vostri lavori è il genere di macchina che vi consiglio.


Le ricamatrici:

Sono macchine che consentono di ricamare veri e propri disegni sul tessuto , derivano dalle elettroniche ma hanno uno schermo piu' grande , sono dotate di software e una base ricamo.
È possibile ricamare a scelta oppure è possibile acquistare i file dalle case produttrici di macchine da cucire.
Queste macchine sono tra le piu' costose della fascia , diciamo che sono a livello creativo super!
Si , si io ci sbavo sopra ma non ho 1000 euro sull'unghia purtroppo ç_ç

queste sono quelle che industrialmente vengono definite le piane , poi è possibile trovare macchine tagliacuci e punto copertura , quilt e quant'altro.






Caratteristiche importanti della macchina da cucire:

Trasporto:

Secondo il mio modestissimo parere la cosa piu' importante della macchina da cucire è il trasporto che non è altro che la capacita' della macchina da cucire di accompagnare la stoffa.
Se la macchina possiede un buon trasporto , un doppio o addirittura un triplice trasporto sarà più facile cucire dritti e senza fatica diversi tipi di stoffa.
Solitamente nelle economiche è possibile solo trovare il trasporto classico , ma gia' salendo ai 500 euro o poco meno si trovano macchine con doppio trasporto.

Possibilità di personalizzarla con i piedini.

Il piedino della macchina da cucire non e' altro che quella placca che sta dove c'è l'ago e che schiaccia il tessuto sul trasporto.
Poter aver una buona scelta di piedini per la propria macchina e' molto importante perchè può aiutare nelle varie operazioni , per esempio cucire una cerniera invisibile , bordare un tessuto , attaccare un bottone , impunturare un imbottitura ecc ecc.
Accertarsi che la propria macchina abbia una buona fornitura di piedini è fondamentale.


Punti:
Accertiamoci che la macchina abbia i punti che piu' preferiamo usare per i nostri lavori , per cui sceglietela anche in base a questo.
Gli indispensabili sono i punti dritti , gli zig zag , e i punti stretch !

Punti di assistenza vicini:

Sembra una banalita' ma sapere di avere un punto assistenza vicino è importante soprattutto se non possiamo rimanere senza macchina per un lungo periodo.

Le marche:quali scegliere

Le piu' economiche sono :
Vigorelli , Necchi , Toyota , Singer e ovviamente tutte le macchine senza una marca in particolare.
La migliore della categoria secondo me è la Singer che è la versione economica della Pfaff ,ed è piu' facile trovarne i centri assistenza... che non sono altro che quelli di Pfaff.

Poi passiamo a macchine un po' piu' serie.
Pfaff, Juki, Husqvarna , Brother , Bernina , queste sono tra le piu' conosciute.

Pfaff è una marca tedesca che potete trovare molto facilmente nei vari negozi , la qualita' è buona , ma secondo me non è la migliore , Juki e Bernina non hanno niente da invidiarle.
Infatti se devo darvi un consiglio io starei su Juki sia come macchina che come tagliacuci (se vi servisse) , deriva direttamente dal mondo delle industriali ed è una marca giapponese se non sbaglio.
Bernina è svizzera e offre molto nel campo delle ricamatrici e del creativo.


Una macchina base di Juki si aggira sulle 290 euro.




Mi e' stato chiesto da Elena se è possibile con la macchina rammendare i buchini dei pantaloni senza doverli per forza gettare o farlo a mano.

Alcune macchine hanno dei punti chiamati rammendo che non sono altro che dei zig zag piu' o meno fitti , si possono utilizzare su stramature o piccoli buchi , ma se ci si trova davanti ad un cratere il buon vecchio metodo della toppa è l'unica soluzione.
Sinceramente non ho mai usato la macchina per rammendare piu' che altro non ho mai avuto l'occasione di farlo , ma non credo sia poi così difficile , insomma non so' dare una vera e propria risposta “testata” alla tua domanda ma che esistano i punti rammendo questo certamente si!
Utilizzando un po' di creatività magari si può provare anche con dei punti decoro , alcuni secondo me potrebbero essere adatti , questo dipende dai punti offerti dalla macchina ovviamente.


Comprare una macchina da cucire molto economica per poi eventualmente tra un paio di anni cambiare?
Questo è un pensiero comune .... ma sbagliato! Ve lo dico io!
Se il vostro intento è cucire, cucire bene e farlo abbastanza con frequenza comprate subito una discreta macchina budget permettendo.
Vi posso garantire che è scocciante dopo un paio di anni dire devo cambiare perché cucire con questa macchina è snervante , rumorosa ,si incastra sempre l'ago nei tessuti pesanti ecc ecc
A ME CAPITAVA CON LA TOYOTA JEANS .... LA MIA PRIMA MACCHINA =P ogni riferimento è puramente casuale XD.
Piuttosto se non avete problemi di soldi comprate una macchina discreta che vi dia almeno una decina di anni di soddisfazioni prima di cambiarla.
La macchina da cucire non è un computer che dopo 2 anni è vecchio , ma se è di qualità scadente e i vostri lavori richiedono una buona macchina vi pentirete dell'acquisto.


Questi sono i consigli basilari per l'acquisto di una macchina da cucire , ma si potrebbe scrivere molto e molto di piu' , rischierei pero' di cadere nel tecnico e forse non mi sento neppure così competente da potervi illustrare nel dettaglio questa cosa.
Sicuramente queste sono le nozioni di base ; a meno che non abbiate il desiderio di aprirvi una sartoria seguendo queste indicazioni potrete fare un acquisto piu' mirato alla vostra esigenza senza pentirvene.

A presto!

16 comments:

  1. Hello from Spain: interesting tips and useful recommendations to purchase a sewing machine. Keep in touch

    ReplyDelete
  2. Ciao Elisa, grazie molte per il post. Juki e Bernina sono marchi che non conosco affatto, ma inizierò a cercarli. Ero convinta che con 100 euro al massimo ruscissi a comprare una macchina basic per i rammendi e orli innumerevoli che devo fare. Invece mi sa che stavo pe cadere in un prodotto che non corre bene sul tessuto e magari con le testine sbagliate... Grazie di cuore :)

    ReplyDelete
  3. Ciao Elisa :),
    Anche io ho avuto qualche problema con la mia macchina da cucire.
    Per il prossimo acquisto seguirò attentamente i tuoi consigli! Grazie

    ReplyDelete
  4. comprata dalla lidl sotto tuo consiglio :)

    ReplyDelete
  5. passo le drittte a mia sorella, che ne sta cercando una: davvero un post ricchissimo di informazioni!

    ReplyDelete
  6. Ho sempre desiderato una macchina da cucire...e soprattutto saperla usare! Grazie per le dritte!

    ReplyDelete
  7. Io ancora non ce l'ho ma è uno di quegli acquisti che vorrei fare al più presto quindi grazie mille per le dritte...davvero molto utili!

    ReplyDelete
  8. Quanto mi piacerebbe imparare a cucire, mia mamma è bravissima ma alla fine non mi metto mai vicino a lei per imparare e dovrei assolutamente farlo anche solo per farmi una piega ai pantaloni!

    ReplyDelete
  9. Ciao Elisa, che bel post! Io sono un disastro nel cucire, ma mi piace da matti osservare i lavori che fa mia mamma... Un abbraccio!

    ReplyDelete
  10. ottimi consigli, una guida chiara per l'acquisto. la farò presente a mamma quando deciderà di cambiare quella che abbiamo :)

    ReplyDelete
  11. Interessanti i consigli che dai, Elisa! Io ho una Singer presa coi punti dell'Esselunga ormai molti anni fa (una decina) che, incrociando le dita, va benissimo... comunque oltre a un bel po' di punti avevamo aggiunto circa 180 euro, quindi mi sa che non era un modello troppo... "base"!
    Un bacione,
    MammaNene @ SergerPepper.com

    ReplyDelete
  12. Il mio compagno mi ha regalato una macchina da cucire, modello prime armi....ma sinceramente penso di essere negata :/

    ReplyDelete
  13. le macchine da cucire mi ricordano moltissimo la mia nonna che era sarta...ma lei aveva una Singer con il pedale molto diversa da questi tipi più moderni!
    prima o poi dovrò onorarla acquistandone una e imparando qualcosa...

    ReplyDelete
  14. Mia mamma è bravissima con la macchina da cucire! Anche a me piacerebbe tantissimo imparare ad utilizzarla :)

    ReplyDelete

I vostri commenti mi rallegrano la giornata ! lasciate un segno del vostro passaggio così avrò modo di ricambiare

please leave me a comment ,you can make better my day!

Popular Posts

Get In Touch

 

bloglovin

Follow on Bloglovin

pinterest

instagram

Instagram

io cucio italiano!

Io